Confettura di mele e cannella, caldo profumo

La confettura di mele e cannella è uno di quei prodotti che mi invitano ad accogliere l’Autunno!
Il profumo e il gusto della mela si unisce perfettamente a quello della cannella, regalandoci i colori e il tepore di questa stagione…lo zucchero di canna aggiungerà quel tocco in più!

confettura di mele e cannella

 

La mela renetta è la più indicata per queste preparazioni, per via della sua dolcezza, polposità e soprattutto perché rilascia molta meno acqua rispetto alle altre tipologie di mela…ciò non toglie che possiate usare altro tipo di mele…ad esempio anche la mela Golden si presta bene a questa preparazione.

Questa confettura, dato l’elevata presenza di pectina naturale contenuta nella mela, ci consente di usare un po’ meno zucchero rispetto alle altre confetture, non esageriamo però, perché, come ben sapete, lo zucchero è importantissimo per la conservazione!!

Non preoccupatevi se la confettura  rimane scura, ciò è dovuto alla presenza della cannella e dello zucchero di canna, io uso quello grezzo che da una forte colorazione.
Ma veniamo ora alla preparazione….
INGREDIENTI
  • 1 Kg di mele renette
  • 400 g di zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • succo di 1 limone

PREPARAZIONE

-Sbucciate e togliete il torsolo alle mele, tagliatele in piccoli cubetti e mettetele in una casseruola con il succo di limone, lo zucchero e la cannella, mescolate bene e lasciate macerare per mezz’ora.
-Trasferite tutto sul fuoco e lasciate cuocere dolcemente, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, per circa mezz’ora, fino a raggiungere la giusta consistenza.
-La confettura sarà pronta quando, fatta cadere su un piattino tenuto qualche minuto nel freezer, lo velerà leggermente.

-Versate la marmellata ancora calda in vasetti di vetro che nel frattempo avrete ben sterilizzato, e
chiudete ermeticamente i vasetti con coperchi nuovi o comunque ben intatti.
-Sistemateli dentro ad una pentola a bordi alti dividendoli con un canovaccio pulito per evitare che i vasetti si rompano urtandosi tra di loro, riempite la pentola di acqua fredda e lasciate bollire a fuco basso per circa 30 minuti.
-Spegnete quindi il fuoco e lasciateli raffreddare completamente, alla fine asciugateli, controllate accuratamente che si sia formato il sottovuoto e riponeteli in un luogo buio, fresco e asciutto per almeno un mese.

 

Mi raccomando, eseguite molto bene i passaggi della sterilizzazione, per garantire la giusta conservazione, è importante seguire le linee guida.

E ora pronte all’assaggio? E’ squisita stesa sul pane a colazione, per farcire delle sfogliette veloci…e per tutte le vostre idee fantasiose. Non ultimo, è squisita anche per accompagnare i formaggi….se poi volete sperimentare una fantastica torta integrale con amaretti, la trovate QUIche dire….

Buon autunno…💖

A casa di Saby

A PRESTO



Precedente Confettura di pomodori rossi Successivo Fusilli ai piselli con salsa di noci e pecorino