Legumi in vasocottura a bagnomaria.

I legumi ricoprono un posto molto importante per la nostra alimentazione, ottima fonte di proteine vegetali possiedono grandi qualità nutrizionali,sono poveri di grassi e ricchi di fibre,necessarie per le giuste funzioni intestinali.

Ricchi di fosforo, calcio e ferro, sono considerati cibi antinfiammatori, perché aiutano a controllare l’insulina nel sangue, e, con essa, le infiammazioni generali del corpo, per questo motivo,sono anche indicati nelle diete che mirano a diminuire il “girovita”!

Purtroppo sono spesso poco consumati a causa degli effetti collaterali, ossia gonfiore addominale e flatulenza, ma questi problemi possono essere eliminati proprio con il consumo regolare, abituando cioè il nostro intestino a ricevere questo tipo di proteine e, soprattutto, effettuando una accurata preparazione nella fase di ammollo, necessaria per eliminare tutte le molecole responsabili di questi effetti collaterali

Altra nota dolente…i legumi secchi richiedono una lunga cottura, questo spesso ci obbliga a fare uso di prodotti in scatola già cotti, sicuramente comodi, ma contenenti conservanti e un’alta percentuale di sale, inoltre, non possiamo certo sapere se la cottura e l’ammollo siano stati eseguiti nel modo giusto!

legumi in vasocottura

Io, da tempo, ho adottato questo metodo di VASOCOTTURA A BAGNOMARIA, che mi consente di cuocerne grosse dosi e di conservarli direttamente, per trovarmeli pronti al bisogno.

Certo, non è un procedimento rapidissimo, ma in realtà la maggior parte del tempo consiste nell’ammollo e nella cottura che non richiedono grossi controlli da parte nostra!

Questo è un metodo ideale per tutti i tipi di legumi, io oggi, come vedete dalla foto, ho preparato solo i ceci, ma spesso ne preparo diversi tipi in una sola volta, mettendoli poi, chiaramente, in vasetti separati.

 

PREPARAZIONE DEI LEGUMI IN VASOCOTTURA A BAGNOMARIA

-Mettete i legumi in ammollo, in acqua tiepida, per 24 ore, calcolate l’acqua pari al doppio del loro peso, (con l’ammollo raddoppieranno di volume) aggiungendo, se volete 1 cucchiaio di aceto bianco…sconsiglio l’aggiunta di sale o bicarbonato, perché rendono dura la buccia, prolungando così i tempi di cottura!!

-Durante questo tempo, cambiate frequentemente l’acqua, sciacquando i legumi e sostituendola con acqua tiepida e pulita, in questo modo eliminerete , di volta in volta, l’acido fitico depositato.

-Alla fine dell’ammollo, scolate l’acqua e risciacquate i legumi con acqua fresca.

-Sterilizzate i vasetti accuratamente.

-Mettete i legumi in una pentola e ricopriteli di acqua, portate ad ebollizione e , da quel momento fate cuocere dolcemente per 15/20 minuti ( dipende dai legumi, per quanto riguarda i ceci, anche 30 minuti) 

-Nel frattempo schiumate i legumi con un mestolo forato, quindi scolate i legumi gettando l’acqua di cottura.

-Fate scaldare una pentola con abbondante acqua.

-Mettete i legumi nei vasetti, lasciando circa 3 cm dal bordo.

-Quando l’acqua sarà bollente, riempite i vasetti fino a coprire i legumi di 2 cm.

-Avvitate i coperchi e trasferite i vasetti nella pentola di acqua già tiepida in cui li cuocerete, dividendoli con uno strofinaccio per evitare che si urtino tra loro, l’acqua dovrà coprirli completamente.

-Portate ad ebollizione, quindi abbasate il fuoco, coprite con un coperchio e lasciate cuocere dolcemente per 2 ore.

-Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare completamente i vasetti nell’acqua.

Ecco qui…i vostri legumi sono pronti per essere coservati per molto tempo e usati come meglio preferite.

legumi in vasocottura

Vi assicuro che il procedimento sembra più complicato di quanto effettivamente sia, quando prenderete un po’ la mano, non potrete più farne a meno!!!

 

 

 

A casa di Saby

 

Precedente ZUPPA DI ZUCCHINE TROMBETTA Successivo Risotto allo zafferano e liquirizia