Piegare tovagliolo a Cappello da Strega

Di tutte le feste di fine e inizio anno, quella che più adoro è sicuramente l’Epifania!

Proprio così…mi piace tanto questa vecchina che a cavallo della sua scopa distribuisce doni e dolciumi, fregandosene del freddo, del gelo e soprattutto…di tutti gli apprezzamenti negativi sul suo aspetto!!!

PIEGARE TOVAGLIOLO A CAPPELLO DI STREGA

Mi piacciono le calze appese ad aspettare di essere riempite…

La Befana è una vecchina
che discende dalla luna
sulla scopa di saggina
non appena il ciclo imbruna.

E si accosta pian pianino
alle calze e alle scarpette
messe in fila sul camino
e, ridendo, mette e mette…

Per questo mi diverto a seminare per casa calze, piccole befane e allegre scopine, per sentirne l’atmosfera e soprattutto mi piace preparare dolcetti a forma di calza…ma…come ormai ben saprete…adoro preparare la tavola a tema!!

Quale miglior modo di rallegrare la tavola, se non con dei cappelli da befana/strega preparati piegando i tovaglioli?

Un semplice dettaglio, che contribuirà a trasformare una semplice tavola in un momento di festa.

Volete provare anche voi, e magari farlo con l’aiuto dei vostri bimbi?

Seguite le spiegazioni di seguito …vi divertirete e soprattutto…vi stupirete!

Per fare questo cappello vi consiglio un tovagliolo di carta pesante, che tiene di più le pieghe che lo aiuteranno a mantenere la forma.

  1. Preparate un tovagliolo di carta ben aperto

  2. Piegatelo a metàtutorial tovagliolo strega 1

  3. Piegate in avanti il lato sinistro

  4. Ripetete con il lato destrotutorial tovagliolo strega 2

  5. Piegate verso l’alto la punta sinistra

  6. Ripiegate nuovamente la punta sinistratutorial cappello strega 3

  7. Allo stesso modo, piegate verso l’alto la punta destra

  8. Ripiegate nuovamente la punta destratutorial cappello strega 4

  9. Fermate il centro con una mollettina e piegare verso il basso la punta sinistra

  10. Ripetete con la punta destratutorial cappello strega 5

Ora il vostro cappello è pronto, raddrizzatelo e sistemate la forma, applicate, se vi va, una stellina sulla mollettina.

Vi piace questo bel cappello?

Io ne sono entusiasta…semplice ma di sicuro effetto!

Vi aspetto al prossimo appuntamento di L’ARTE DI PIEGARE I TOVAGLIOLI.

Saby

Sopra i tetti, pian pianino
va la vecchia e, dal camino,
poi si cala e giù rimbalza
per riempire la tua calza
di carbone o di dolcetti
di arance e di giochetti.
Poi risale, se ne va
e un altr’anno tornerà!

Precedente Tisana Mela, Zenzero e Carota Successivo Salsa di noci senza aglio - Tradizione ligure