Polvere di pomodoro, magica polvere colorata



polvere di pomodoro secco

La polvere di pomodoro è stata una delle scoperte più colorate e interessanti di quest’anno…un concentrato di gusto, colore e fantasia , da usare per insaporire e decorare i nostri piatti più fantasiosi!

La cosa interessante è che non solo questa polvere può essere fatta facendo essiccare i pomodori, ma anche semplicemente riciclando ed essiccando le sole bucce, quelle che magari scartiamo nelle nostre preparazioni…della serie…IN CUCINA NON SI BUTTA NULLA!!

Io l’ho fatta sia con i pomodori interi che con le bucce, il risultato è diverso, sia nel colore, più intenso di quella di pomodori interi, più brillante in quella di sole bucce, sia nel profumo e gusto, più intenso in quello di pomodori interi, più etereo in quella di sole bucce

I metodi sono diversi, se possedete un essiccatore abbrevierete i tempi, ma potete tranquillamente usare il forno, a non più di 80 gradi ( altrimenti diventerebbe una cottura),
per alcune ore, il metodo migliore rimane l’essiccazione al sole, che non è molto semplice se non avete la possibilità di lasciarli ore piene esposti ai suoi caldi raggi.
Io ho dato una prima “spinta” con il forno, poi ho proseguito con il sole…ci sono voluti molti giorni, ma il risultato è eccezionale!

LA POLVERE DI BUCCE è più veloce da ottenere, poiché si seccano molto più rapidamente.

Sbucciate i pomodori immergendoli per pochi secondi in acqua bollente. Utilizzerete la polpa come preferite, asciugate le bucce delicatamente ed essiccatele utilizzando il metodo scelto . Quando le bucce saranno perfettamente essiccate pestatele al mortaio in modo da spezzettarle il più possibile, o passatele al mixer per ottenere una polvere più compatta,( io ho fatto così). Riponete la polvere in vasetti con chiusura ermetica.
LA POLVERE DI POMODORO INTERO è quella che preferisco,
Usate pomodori maturi ma polposi e tagliateli a fette, foderate una teglia da forno con fogli di alluminio, ungete con un filo d’olio per evitare che si attacchino e cospargeteli con un po’ di sale( aiuta l’essiccazione)
Metteteli in forno ventilato a circa 80 gradi per alcune ore, o al sole per alcuni giorni.
Una volta ben secchi, riduceteli in polvere con un robot da cucina.
E poi….divertitevi ad usarla come più vi piace!!

 

A CASA DI SABY


A PRESTO

 
Precedente CROSTINI CON CAPRINO E TROTA AFFUMICATA Successivo Risotto allo zafferano, gamberi e polvere di pomodro