Salmone alla piastra con frutto della passione

Il Salmone marinato al frutto della passione è un piatto unico nel suo genere, esotico e profumato, è adattissimo per quando si vuole mangiare un piatto gustoso ma, allo stesso, tempo leggero e salutare.

 

salmone alla piastra con frutto della passione

Il salmone è un alimento completo, ricco di proteine, grassi “buoni”, sali minerali e vitamine, tutti elementi preziosi e indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo.

E’ ricco di vitamine del gruppi B, di sali minerali e, soprattutto, possiede un alto contenuto di vitamina D, indispensabila per favorire l’assorbimanto del calcio e quindi utile per rafforzare le ossa.

Per questo motivo il salmone è molto consigliato anche per prevenire e combattere l’osteoporosi.

L’associazione tra il frutto della passione e il salmone, rende questo piatto un vero concentrato di benessere, IL FRUTTO DELLA PASSIONE, infatti, è ricchissimo di fibre e contiene una buona quantità di vitamina C.

Inoltre è un ricostituente naturale per l’organismo e ideale per rinforzare le difese naturali contro i malesseri di stagione.

INSOMMA, MANGIARE QUESTO PIATTO PUO’ SOLO FARCI MOLTO BENE….!!!

Lo prepariamo insieme?

INGREDIENTI

  • 2 tranci di salmone
  • 2 frutti della passione
  • 1 lime
  • Olio exreavergine d’oliva q.b.
  • Aceto di mele 3 cucchiai
  • Sale e pepe q.b.
  • Fiocchi di sale


-Tagliate in due i frutti della passione, svuotateli e mettetene la polpa e in una ciotola non troppo alta.

-Unire alla polpa il succo del lime e la sua buccia grattugiata.

-Mescolate bene

-Mettete i tranci di salmone a marinare in questo composto, tenendoli coperti in frigorifero per circa 30 minuti, avendo cura di rigirarli un paio di volte.

-Passato questo tempo, scolare i tranci di salmone dalla marinata e spennellarli con poco olio di oliva.

-Adagiare i tranci su una piastra ben calda, inizialmente dalla parte della pelle, cuocete circa 15 minuti.

– Nel frattempo unite alla marinata l’aceto e un pizzico di sale.

– Servite i tranci ben caldi, ricoprendoli con un po’ di salsa all’aceto e completando con una macinata di pepe e fiocchi di sale!

 

–UNA CURIOSITA’ SUL FRUTTO DELLA PASSIONE–

Il significato del fiore della passione non è legato a dei presunti poteri afrodisiaci, il simbolo di questo fiore è la fede religiosa.

Il nome gli fu attribuito, infatti, dal gesuita Emmanuel de Villegas nel 1610, che riconobbe nel suo fiore i simboli religiosi della PASSIONE DI CRISTO:

 

 

FIORE DI PASSIFLORA
-Immagine web-

La corona di filamenti colorati che circonda l’ovario rappresentava la corona di spine, mentre i cinque stami sono espressione delle cinque ferite di Gesù; i tre stigmi rappresentano invece i tre chiodi alle mani e ai piedi, i cinque petali e i sepali indicano gli apostoli fedeli rimasti, l’androginoforo rappresenta la colonna della flagellazione, i viticci sono i flagelli.

 

CHE DIRE DI PIU’???

BUON APPETITO

Saby

Precedente Alimenti di stagione-la spesa di Febbraio Successivo Piegare il tovagliolo a Cuore.