Tonno di Gallina, ricetta piemontese.

Il Tonno di Gallina, non è una strana specie di animale, ma una squisita preparazione tipica piemontese che accomuna il tonno e la gallina con la “messa in olio”!

Infatti, la carne di gallina, dopo essere stata usata per fare uno squisito brodo, viene insaporita con spezie ed olio, invasettata e conservata in frigo anche per 15 giorni!!

Ho scoperto questo piatto mesi fa, assaggiando ad una festa piemontese il “tonno di coniglio”.

La consistenza e il sapore di quella carne bollita e deliziosamente insaporita mi ha conquistato…così…come sempre, mi sono informata, scoprendo che questo piatto viene eseguito sia con la carne di coniglio che con quella di pollo!!

Anche se la ricetta originale vuole che la carne venga appositamente bollita per questa preparazione,io  lo trovo il tonno di gallina, un ottimo modo per riciclarne gli avanzi.

Quante volte, infatti, dopo aver preparato uno squisito brodo di carne, ci ritroviamo con quel pezzo di gallina che proprio non ci va di mangiare?

Bene…da oggi non sarà più un problema, anzi, sarà solo una gioia vederla avanzare!!

tonno di gallina

INGREDIENTI

  • Un pezzo di gallina bollita, che avrete lasciato raffreddare nel suo stesso brodo

  • sale q.b

  • alloro

  • salvia
  • pepe rosa in grani

  • pepe nero

  • grani di ginepro

  • olio extravergine d’oliva

  • aglio ( se vi piace, io non lo uso)

  • qualche fettina fine di cipolla

  • qualche cucchiaio di aceto

PREPARAZIONE

-Togliete la gallina dal suo brodo, fatela sgocciolare, spellatela e spolpatela, sfilacciando i pezzetti di carne in modo irregolare.

-Insaporite la carne così preparata con il sale, una macinata di pepe nero e qualche cucchiaio di aceto.

-Lasciatela riposare un’oretta.

-Sistematela in un vasetto di vetro a chiusura ermetica, alternando al carne con le fettine di aglio se lo usate, i grani di pepe rosa, i grani di ginepro , le foglie di alloro e salvia e le fettine di cipolla.

-Ricoprite tutto con l’olio d’oliva.

-Chiudete bene con il coperchio e lasciate riposare in frigorifero per 48 ore.

-Ora il vostro tonno di gallina è pronto!!

-Potete conservarlo per 15 giorni e gustarlo quando preferite.

-Accompagnatelo con pane tostato, uova sode, verdure o insalata…o servitelo come sfizioso antipasto, con qualche sotto aceto o della mostarda!

 

tonno di gallina in vasetto

BUON APPETITO.

Precedente Portapane fai da te con tovagliolo Successivo Tisana Mela, Zenzero e Carota